ALLA SCOPERTA DELL'ANIMA

IL BUIO E’ LA FORZA DELLA LUCE

Alla Scoperta dell'Anima grazie ad antiche conoscenze come la numerologia, le carte degli angeli, le carte dei tarocchi, le carte medicina, riti di purificazione , le pietre Geramniche dette Rune e molto altro potrai interagire nel profondo della tua anima come fosse uno specchio emodificare tutte quelle emozioni oramai stagnanti

LA NUMEROLOGIA

L’uomo fin da bambino viene influenzato e condizionato dal sistema educativo sociale, a partire dall’educazione che riceve dai genitori o anche dall’esempio che essi gli danno fin dalla nascita. Successivamente la società e la scuola fanno tutto il resto.

Si arriva pertanto al punto da  “costruire” una personalità molto spesso non allineata alla nostra natura più profonda ed alla nostra reale missione di vita.

La lettura della Mappa Numerologica Personale ci fornisce le informazioni per raggiungere quella consapevolezza di noi stessi, che ci porta a comprendere realmente chi siamo e qual è la nostra MISSIONE in questa vita.

Comprendere e prendere coscienza di tutto questo aiuta a conoscere aspetti di noi stessi non noti ed a sviluppare le nostre più profonde vocazioni, ad amarle e ad amare quella vita che la nostra Anima ha scelto di vivere, consentendoci di giungere alla più profonda e concreta realizzazione.

La Numerologia: da Pitagora a Jung

Numerologia è una scienza che studia il significato simbolico numeri e la loro incredibile influenza sulla nostra vita. I numeri hanno affascinato l’uomo da sempre e la loro nascita precede quello dell’alfabeto. L’origine di questa scienza si perde nella notte dei tempi ed è comune a molte culture tra loro differenti come quella Egizia, Cinese e Maya, tutti popoli che avevano conoscenze matematiche e astronomiche sorprendenti. La numerologia è poi stata ripresa nella Grecia Antica grazie a Pitagora che è considerato uno dei padri della Numerologia moderna. Egli è stato in grado di applicare le sue conoscenze per risolvere problemi di carattere pratico-matematico, approfondendo però anche l’aspetto filosofico e umanistico della materia. Nei primi del ‘900 la Numerologia è tornata ad essere oggetto di studio insieme ad altre discipline antiche come l’alchimia e l’astronomia, grazie alla scoperta dell’inconscio collettivo  e del lavoro di psicologi del transpersonale come Gustav Jung, Roberto Assagioli e Ken Wilber.

Conoscersi con la Numerologia

La Numerologia è diventata uno strumento per studiare il nostro stesso essere aiutandoci a portare alla luce il nostro più alto potenziale sul piano fisico, emotivo, mentale e spirituale. I numeri ci fanno chiarezza sul nostro scopo di vita, illuminandoci sui nostri nostri talenti naturali, aiutandoci a ottenere una migliore comprensione di noi stessi e degli altri. La Numerologia ci spiega il modo migliore per fare il nostro percorso di vita e per ottenere la nostra massima felicità e realizzazione personale, svelandoci il perché abbiamo certe caratteristiche e non altre.
La numerologia è una porta per entrare nel fondamento dell’esistenza, creare la propria realtà e godere appieno della vita, in armonia con le leggi Universali.
.Il significato dei numeri
Ogni numero ha una vibrazione differente ed ognuno di essi ci da una comprensione di un particolare aspetto e delle circostanze che incontriamo nella nostra vita. Possiamo capire quale sia una carriera professionale più adatta, ci dà l’opportunità di essere più consapevoli dei talenti che abbiamo o delle difficoltà più importanti che potremmo incontrare. I numeri ci danno anche indicazioni su come possiamo aiutare familiari e amici in base al loro Tema Numerologico.

Calcola I tuoi numeri 

Picture

 

La Carta Numerologica è un diagramma dei numeri personali, ricavati dal nome cognome e dalla data di nascita, utilizzando la tabella di conversione. La tabella basata sulle 26 lettere dell’alfabeto latino permette, mediante il principio della Gematria, di convertire in numeri le lettere. Ad ogni numero è stato associato un significato che identifica l’essenza del numero stesso.
Si ottengono così i Numeri utili per preparare il proprio Tema Numerologico. I numeri che ci identificano maggiormente sono 5:

  • Numero dell’Anima (Chi siamo)
  • Numero della Persona (Come appariamo)
  • Numero dell’Io (Come possiamo realizzarci)
  • Numero del Destino (Il nostro percorso di vita)
  • Numero della Quintessenza (Il nostro equilibrio)

Numero dell’AnimaIl Numero dell’Anima descrive la componente più intima del carattere ed è associata all’essere, in relazione ai desideri del cuore. Molto spesso sondare questo aspetto equivale ad aprire una porta della quale non conoscevamo neppure l’esistenza.
Si ricava dalla somma dei numeri corrispondenti alle vocali del nome e del cognome, ridotta ad un’unica cifra.
(es. LUCA FRANCA  = L (3)+ U(3) + C(3) + A(1)    F(6)+R(9) A(1)+N(5) + C(3)+A(1)  

In questo caso calcolando la somma delle lettere VOCALI trasformate porta il risultato del numero ‘anima 

 6  L’ANGELO CUSTODE L’AMORE 

Numero dell’Anima 1

Il tuo bisogno più grande è quello di essere indipendente e di orientare la tua vita secondo quello in cui credi davvero. Il tuo sogno è quello di diventare un leader, di qualunque campo si tratti. Sia che si tratti di affari, della comunità, o in un’altra area di competenza, sarai portato ad essere una figura di spicco. Hai il coraggio e la determinazione per guidare gli altri. Credi fermamente che il tuo parere sia sempre quello giusto. Questo ti dà la fiducia necessaria per prendere decisioni coraggiose e di portarle avanti, anche quando altre vite sono fortemente influenzati da ciò che fai.
Raramente ti guardi indietro una volta che hai preso una decisione. Possiedi intelligenza e arguzia. Sei profondamente incisivo e intuitivo, anche quando si tratta di valutare le capacità degli altri. Sei estremamente individualista. Nel tuo modo di vestirti, nei tuoi modi di fare, ti piace proiettare la tua personalità unica. Di conseguenza, non ti dispiace essere controcorrente.

Aspetti Positivi:  In positivo sei ambizioso e determinato, un leader in ricerca di opportunità. Hai una grande dose di onestà e lealtà. Hai tutte le carte in regola per raggiungere i tuoi obiettivi e il successo. Sei un amico leale e giusto.

Aspetti Negativi: Al negativo l’1 è tendenzialmente portato a dominare situazioni e persone; la casa, il coniuge, la famiglia e il lavoro. Le emozioni non sono il tuo forte. Se c’è nel tuo Tema Numerologico un eccesso di 1 puoi, a volte, risultare presuntuoso ed egoista. È necessario evitare di essere troppo critici e impazienti. La sfida di chi possiede un Numero dell’Anima 1 è sviluppare cordialità, empatia, e un sincero interesse per le persone.

Tutto quello che fai per te stesso e per gli altri mettendoci il cuore sarà ricompensato da un Grande amore. 

LE CARTE MEDICINA

“Evocare il potere di un animale, significa chiedere d’entrare in uno stato di completa armonia con l’energia dell’essenza di quella creatura”. La tradizione sciamanica dei Nativi nord-americani ci insegna a scoprire il nostro potere attraverso gli animali, con un sistema divinatorio che affonda le sue radici in una saggezza antica. “Gli animali-medicina parlano il linguaggio dell’Amore e ci insegnano a riscoprire la nostra connessione con la Madre Terra”. (Twylah Nitsch, donna-medicina del Clan del Lupo, della Nazione Seneca).

I TAROCCHI

Origine dei tarocchi 

L’origine dei tarocchi è cosa alquanto dibattuta tra gli esperti di occultismo e di pratiche ermetico magiche ed esoteriche.

Tra chi sostiene che derivino dall’antica cultura egizia (Court de Gebelin) e chi espone tesi che ne dimostrerebbero l’origine ebraica (Eliphas Lévi), vi è anche chi sostiene l’ipotesi di una nascita nell’antica Grecia od orientale.

Di sicuro hanno avuto il loro momento di forza in epoca medievale, quando le allegorie e i simboli venivano utilizzati in molti settori. 

Ma che cosa sono i tarocchi? Carte con figure, gli “Arcani”, da interpretare, direte voi. In poche parole sì, ma più precisamente si tratta di un insieme di simboli, immagini, colori, nomi e numeri che celano un’antichissima pratica e arte esoterica, assimilabile alla personalità di Ermete Trismegisto, il dio rivelatore della verità e mediatore tra gli uomini e gli dei.

Come si usano i tarocchi? 

La lettura dei tarocchi, chiamata anche “cartomanzia” e “tarologia” – due approcci di lettura dei tarocchi che comunque differiscono per certi aspetti l’uno dall’altro – è una pratica che diventa strumento di conoscenza o autoconoscenza.

Le 78 carte o “lame” (22 Arcani Maggiori o Trionfi, le carte senza seme, e 56 Arcani Minori, contraddistinte dai semi italiani che sono spade, bastoni, coppe e denari, con i numeri e le figure di corte) si interrogano per capire il ruolo che si può avere in una certa situazione, come anche per conoscere meglio certi lati della personalità e dei comportamenti e di conseguenza per soppesare al meglio le relazioni che si costruiscono nell’ambiente in cui si vive.

Il tutto è finalizzato al miglioramento della qualità della propria vita e alla consapevolezza di sé.

Aiutaci a sostenere l'universita' della Natura

LE RUNE

Le rune sono uno dei miei strumenti di divinazione preferiti: sono potenti e nette come la cultura da cui vengono e per me sono sempre specchi implacabili, che ti mettono davanti alla verità delle cose senza permetterti di svicolare, aiutando la tua capacità di introspezione e la tua crescita personale come pochi altri strumenti al mondo.

Non sono conosciute quanto i tarocchi ma io le amo così tanto che me le sono persino tatuate sulla schiena, come puoi vedere qui, e oggi ho pensato di presentarle anche a te con questo post.

Le rune sono un antico alfabeto usato dalle popolazioni germaniche: molti italiani le percepiscono per questo motivo come uno strumento distante dalla nostra cultura eppure, sebbene l’origine esatta dell’alfabeto runico non sia certa, la tesi più accreditata tra gli studiosi è quella secondo cui le rune si sarebbero sviluppate dall’antico alfabeto etrusco usato a Cuma, proprio in Italia.

Un’altra grande domanda relativa alle rune è se esse siano state usate prima come alfabeto per la scrittura o come simboli magici: quello che è certo è che, presso tutte le popolazioni che le usavano, erano sia uno strumenti di divinazione sia strumenti rituali che venivano scritti o incisi con un significato ben preciso per propiziare battaglie e imprese di vario genere.

Secondo la tradizione dei vichinghi le rune furono date in dono al dio Odino dopo che egli, in cerca di conoscenza, accettò di sacrificarsi perdendo un occhio e appendendosi a testa in giù per nove notti e nove notti all’albero cosmico Yggdrasill, con una lancia conficcata nel costato e senza bere né mangiare (si, i miti scandinavi sono un po’ pulp e no, i cattolici non hanno inventato niente).

Le rune rappresentano quindi la conoscenza che si ottiene dopo una lunga ricerca e un modo per guardare nell’inconscio e attraverso esso, sacrificando l’occhio della ragione in favore di quello dell’intuito.

Oggi le rune tradizionalmente usate per la divinazione sono 24, raccolte nell’alfabeto germanico chiamato Futhark antico e divise in tre Aettir, tre serie cioè di otto rune ciascuna che rappresentano ognuna un percorso evolutivo che si compie attraverso i segni, tutti strettamente connessi l’uno con l’altro e in particolare con il segno precedente e quello successivo dell’Aett di riferimento.

Gli Aettir sono riferiti ognuno a una divinità: il primo Aett è quello di Freya, e le rune che ne fanno parte sono i simboli più arcaici, connessi alle attività di sopravvivenza come allevamento e agricoltura. Il secondo Aett, quello di Heimdall, è riferito agli avvenimenti della vita che forgiano il carattere, mentre il terzo e ultimo Aett, quello di Tyr, rappresenta l’acquisizione delle abilità espresse dai due Aettir precedenti e la capacità di metterle in campo in questioni più grandi, legando la propria vita a quella della comunità in un ordine di idee molto più ampio.

Rispetto ai tarocchi le rune possono sembrare molto più difficili da usare per la divinazione perché sono dei segni molto semplici che in apparenza parlano molto meno delle immagini complesse raffigurate sulle carte, eppure nella mia esperienza questi simboli in apparenza privi di significato possono parlare all’inconscio come poche cose al mondo.

Non solo ogni runa rappresenta in qualche modo un’evoluzione del sé, ma a me piace pensare che dopo tanto tempo in cui un simbolo viene usato per qualcosa si carichi di quel significato e lo esprima ben oltre qualsiasi conoscenza e razionalità: è il principio degli archetipi.

 

RITI DI PURIFICAZIONE

Il rituale è necessario per noi per sapere qualsiasi cosa.
                                                      — Ken Kesey

Immagina di svegliarti ogni mattina sentendoti motivato, desideroso di iniziare la giornata. Sei pieno di energia e determinazione. Sai cosa vuoi ottenere e non sei limitato dalle voci di paura e dubbio. Trascorri la tua giornata interagendo con persone che ti ispirano o ti sostengono. Prendi decisioni di successo basandoti su ciò che senti giusto per te e non ci sono mai secondi indovinelli o dubbi. Hai un sacco di tempo perché sai come gestire il tuo tempo. Alla fine di ogni giornata vai in pensione con soddisfazione perché sai che hai vissuto la giornata con uno scopo.

Sembra troppo bello per essere vero, ma non è un sogno impossibile. È un sogno molto possibile una volta che impari come ascoltare, fidati e segui la tua intuizione. E il modo più semplice ed efficace per scoprire, fidarsi e sfruttare la tua intuizione è attraverso il potere rituale scientificamente provato e che cambia la vita.

Cos’è il rituale?

I rituali sono importanti.
                    — John Lennon

Il modo più chiaro per capire che rituale è quello di fare uno adesso. Prendi il tuo smartphone e attiva la funzione fotocamera, ma non filmare. Se non hai un telefono a portata di mano, trova un piccolo specchio. Ora guarda nella fotocamera o nello specchio e sorridi ampiamente a te stesso. Mentre sorridi, pensa a qualcosa che ti fa sentire felice e continua ad immaginare come si sente quella felicità, o immagina che ti sia stato regalato un bel mazzo di fiori o una splendida scatola di cioccolatini, o un regalo che significa molto per te.

Si noti come un’azione semplice quanto sorridente può essere energizzante. Notate come si illumina la tua faccia.

Questo è davvero ciò che un rituale è nella sua forma più semplice. È un’azione eseguita con intenzione e sentimento che aumenta la motivazione, la comprensione e il benessere.

Aiutaci a sostenere l'universita' della Natura

CONTATTACI, SCEGLI LE ATTIVITA' CHE VUOI SVOLGERE E RICEVI UN COLLOQUIO GRATUITO

1
2
3
4
5
6
7
8
I tuoi dati sono trattati nella privacy
inserisci la tua data di nascita I tuoi dati sono trattati nella privacy
Ti invieremo promozioni al tuo indirizzo I tuoi dati sono trattati nella privacy
I tuoi dati sono trattati nella privacy
I tuoi dati sono trattati nella privacy

Menu